sabato 15 novembre 2008

Perchè?


Perché la sua felicità
causa così tanto dolore
Il dolore che lei sente per
l’amore che non può avere
Il dolore che lui sente per
le volte che lei se ne va
Il dolore che lei sente sapendo
che altri soffrono
Il dolore che lui sente per
gli anni da scontare
Perché questo amore è così forte
Perché non la può dimenticare
Perché non lo può dimenticare
Perché non possono essere felici
Perché non può darle
quello di cui lei ha bisogno
Perché succede sempre
che il dolore
sembra non finire mai
Perché non posso fuggire
debbo sempre essere schiavo
di questo amore, questi sentimenti
che sembrano non finire mai
Perché credono nel felici-per-sempre
hanno poco tempo insieme
e la vita li separa
Oh, ma quei momenti
valgono tutto il dolore.
Scrivetemi:
Norman Wayne Whillote C29683
310-2-61L Po Box 9
Avenal, CA 93204
USA

Raymona


Conosco il tuo nome, tu che ti nascondi dietro
una maschera di lacrime.
Ti ho osservato con l’angolo dell’occhio mentre
dormivi, ho visto la tua confusione.
Perché vuoi la mia attenzione? Un medico non
sono, provvedere a te, quello posso. Ma perché?
Se solo per ritornare. Voltare, si dovrebbe dire…lo so.
Dalle ombre più scure, sono stato! Senza logica,
sentimenti, od aprezzamento dei fatti reali,
io vedo ciò che senti.
Notevolissima all’inizio questa apparenza
d’improvvisa illuminazione, l’immaginazione del cuore,
che emette un rifiuto affrettato,
considerando i sentimenti dell’esperienza passata.
Sono stato colpito, e come un tale esempio,
posso raccontare… Ero mosso dal tuo anticipato
spettacolo di chiacchiericcio senza senso,
il concetto che spiega il tuo stesso essere. M’inchino
al motivo della tua pazzia.
Legati dai dati del tempo, senza pensare,
ci riserviamo ciò che accettiamo.
E che dire del tempo, forse qualcuno
l’ha visto di recente?


Grazie
Paulie

martedì 11 novembre 2008

Solamente Fede


La sua salvazione mi ha soccorso.
I miei peccati sono spariti. La mia anima è libera.
Ma io ho fatto del male mio Signore.
Ci sono cose per cui debbo pagare.
Per le sofferenze che ho generato.
Per favore fammi vedere come pagare i miei debiti.
Dall'alto del Suo trono del giudizio,
Lui puntò a terra, verso i miei piedi.
Io guardai dentro ad una fossa.
La Sua voce tuonando disse," SALTACI DENTRO."
Nel profondo della fossa, nè luce nè suono.
Giusto il pensiero mi faceva già battere il cuore.
Se è ciò che vuoi, Signore, ci proverò.
Ma promettimi che non morirò.
"NESSUNA PROMESSA IO TI RENDERò.
ABBI FEDE, CIò CHE SUCCEDERà DEVE SUCCEDERE."
Io odio così tanto la sofferenza che ho causato.
Io allargai le mie braccia e chiusi i miei occhi.
Io rimisi la mia fede a Dio lassù.
Io piegai le mie ginocchia e mi lanciai.
Io non osavo pensare a dove sarei atterrato.
Poi sentii la Sua mano sul mio braccio.
Aprìì i miei occhi e stavo lì
sul solido terreno e tutto era a posto
Lui disse, "FIGLIO MIO, HO PULITO I TUOI PECCATI.
Fà ATTENZIONE A DOVE VAI, NON DOVE SEI STATO."




Kapoe

Un'invito alla preghiera


Saluti.
Salve e possa la pace essere con voi. In questi momenti
d'incertezza il nostro Presidente insieme con i Leaders
del nostro mondo stanno affrontando una serie di situazioni
critiche sia a casa che all'estero. Dall'economia fino
alla pace nel Medio Oriente la catena senza fine
di problemi che loro affrontano richiede che decisioni
sagge e mature vengano prese.Sono sicuro che
il processo decisivo utilizzato sia uno difficile.
Per favore pregate con me affinchè Dio conceda
ai nostri Leaders la saggezza e comprensione
necessarie a governare i nostri paesi ed a
condurci verso tempi di pace e prosperità.

Possa Dio benedirvi in tutto ciò che fate.




Scrivimi:

Daniel Larson - F40838
310-1-9L Po Box 9
Avenal, CA 93204
USA