venerdì 21 dicembre 2007

Oh Dio perchè (Teshuvah)



1_
Oh Dio perchè ti ho abbandonato
I miei peccati sono grandi i miei peccati terreni
Ancora più grandi sono i miei peccati spirituali
Mi sono allontanato così tanto da te
E nell'attimo in cui te l'ho chiesto tu mi hai riaccolto
Mi hai restituito ciò che ho perso e anche di più
Mi hai messo al posto d'onore
Gli uomini mi hanno offerto potere e prestigio
Io non ne desidero alcuno
Solamente esserti vicino
Per averti sempre presente nella mia vita
In te io sono realizzato.

2_
Oh Dio mostrami le tue strade
Io sono come un giovane con poca conoscenza ed esperienza
Insegnami a camminare nel tuo sentiero
Ad ascoltarti
A compiere le tue buone azioni
Tienmi lontano dalle tentazioni Apri la mia mente
Così che io possa vedere il male e non invitarlo dentro di me
Fammi vedere come respingere azioni e pensieri sbagliati
Fammi vedere come riempire la mia vita col pensiero di te
La mia vita è sempre in pericolo
Insegnami ad essere al sicuro
La mia anima è sempre in pericolo
Proteggimi signore
Porta via i pensieri negativi
Non invitare ladri nella mia casa
Proteggi la mia famiglia Porta a tutti loro cose buone
Spero che possiamo tutti imparare ad amare il Signore
con tutte le nostre anima, forza e mente accorate
Spero che tu dimori sempre nel nostro cuore.

3_
Ho Dio perdonami per le mie trasgressioni
Insegnami a vivere seguendo le tue strade
Toglimi la mia tendenza al male
Sii cortese con me
Fa brillare la tua luce su di me e sulla mia famiglia
Sii dolce e misericordioso.

4_
Oh Dio ho sempre bisogno di te
Senza di te io sono meno che polvere
Il mio spirito era morto finchè tu lo hai resucitato
La mia vita era finita ma ora sono rinato
Ero ubriaco delle passioni del mondo
Adesso sono sveglio a lodarti continuamente.

5_
Signore, alza i tuoi occhi e nota il tuo servitore
Io che ho lavorato per molti anni in campi stranieri
Senza risultati perchè ho perso tutto ciò che era prezioso
Adesso ti chiedo di tornare ad abitare nella terra dei miei padri
Di pregare all'altare del mio antenato
Di piangere mentre imparo della sofferenza della mia gente
Di essere consumato dal dolore per la loro morte e distruzione
Di giacere nudo di fronte a te nascondendo niente.

6_
E quando ritorno al mio Dio
Che cosa terrà lontano da me
Che cosa mi negherà
Perchè lui ha detto che metterà
Tutto nelle mie mani
Io gioisco perchè mi sono svegliato
Ho rimosso le catene dalle mie mani e piedi
Ho scelto di camminare sulla strada del giusto
Dio vive in me ed io in lui
Grazie Dio per la tua grazia e divina provvidenza.


Nessun commento: