martedì 7 agosto 2007

Peso


Attraverso le camere della mia mente, io cammino, svoltando ad ogni angolo con attenzione, così da non perdere una finestra, una porta, una soluzione al mio auto-inflitto recinto, nel quale adesso mi ritrovo.

Mi è caduta addosso, per gradi, la sensazione di essere appesantito da un compito, la cui natura non potrei definire, eccetto che dicendo: "debbo pensare".

A che cosa devo pensare, non lo sapevo, e quando obbedivo a questo comando (voglia), cadevo in silenzio ed a mente vuota.

Quando finalmente compresi, dovetti confrontarmi con l'invisibile fonte del mio lavoro.

E quando la densità della mia resistenza diminuì, arrivò la nascita della mia comprensione.

Grazie.
Scrivetemi:
Paul Lara V76259
350-1-55y Po box 9
Avenal, CA 93204
USA

Nessun commento: